One Works la responsabilità della progettazione per le generazioni future

“Noi siamo solo architetti, non abbiamo una specificità sul tema del clima e della sostenibilità, siamo una classe professionale che ha deciso di lavorare intorno a questo argomento”.

Esordisce così l’architetto Leonardo Cavalli, Founder e Managing Partner di One Works, venerdì 25 gennaio, relatore al convegno Isol – Action presso ISOLA URSA alla fiera di Bolzano – Klimahouse.

Fonte – Studio One Works, fotografo Andrea Martiradonna.

Durante lo spazio dedicato ai grandi nomi dell’architettura – Progettare Sostenibile –  l’architetto Leonardo Cavalli ha condiviso la sua esperienza, raccontando cosa significhi per lui la sostenibilità e come abbia inglobato tale nuovo fondamentale concetto all’interno del suo lavoro di progettazione.

Con alcuni dei suoi progetti più recenti ed importanti sullo sfondo, tra cui il Transport Education Centre di Doha, la piazza Tre Torri CityLife a Milano e la riqualificazione ed ampliamento del Terminal Marco Polo di Venezia, l’architetto si è soffermato sull’ importanza della dimensione territoriale, sociale ed ambientale in sede di progetto. Per definirla architettura sostenibile, questa dovrebbe essere progettata a seguito di un analisi di tipo urbanistico / contestuale, conseguentemente uno studio geografico e climatico del territorio. Molto importante è anche la consapevolezza e la voglia da parte del progettista stesso di varcare la sua specificità in quanto opera architettonica, “diventando” un’opera sostenibile di tutti e per tutti. Tecniche e tecnologie anche legate alla tradizione, saranno di pari passo con la consapevolezza (intesa come dovere di tutti nelle scelte future e non solo architettoniche), le basi che genereranno un’impronta di natura ambientale sul nostro pianeta.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Continua a leggere